fbpx

Perché un buon tendaggio fa bene alle bollette?

ibisco giorno

Una tenda di qualità aiuta anche a ridurre i costi

La bella stagione si avvicina, le temperature iniziano a salire e tra poco climatizzatori e ventilatori saranno chiamati a fare gli straordinari… con buona pace del risparmio energetico!

Eppure, per abbassare la temperatura in casa (e le cifre sulla bolletta), esiste un metodo molto semplice: tirare le tende! Proprio così, una buona tenda è in grado di combattere significativamente il calore generato dai raggi solari nelle ore più calde.

Vediamo come.

Peonia giorno

Una difesa contro il calore

La capacità di una tenda di difendere la casa dall’aumento di temperatura è misurata dal valore gtot, che determina anche la sua classe di schermatura: si tratta fondamentalmente della quantità di energia solare che riesce ad entrare nelle nostre case quando si trova davanti ad un sistema tenda/vetro.

Minore sarà tale valore, minore sarà il calore che raggiunge i nostri interni! Avere tenda con un buon valore gtot, quindi, permette di ridurre o addirittura evitare l’utilizzo del condizionatore, con un risparmio importante sulla bolletta.

Meglio all’esterno

Tipologia di tenda e colore del materiale possono incidere sulla capacità isolante della tenda, ma a fare la differenza è in realtà la sua posizione: una tenda posta all’esterno ha infatti una riduzione del calore quasi doppia rispetto ad una montata all’interno.

Ecco perché, per una massima protezione, consigliamo modelli come le tende a bracci, le tende a caduta o le tende a cappottina.

Il risparmio è anche nell’acquisto

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su pinterest
Condividi su email
Non perderti le ultime news di Casa Arquati

No spam, notifiche solo sui prodotti, le offerte e le news.

Newsletter