Come si sceglie una tenda da sole?

Come si sceglie una tenda da sole?

 

materiale tende da sole

Dai tessuti al tipo di apertura: tutto quello che c’è da sapere per scegliere la tenda da sole adatta a te.

 

 

La tenda da sole non è un semplice elemento d’arredo.

È quella che ringrazi quando fuori ci sono 40 gradi e il tuo balcone è al fresco.

È che quella che ti dà l’intimità che cerchi per goderti il tempo con la famiglia o con gli amici.

È quella che, quando sei all’inizio della via e ne vedi i colori, ti fa sentire a casa ancora prima di esserci.

Insomma, la tenda è una compagna di vita. E, come tutte le compagne e i compagni di vita, va scelta con attenzione, non ci si può affidare alla prima opzione che capita!

Ma come si sceglie la tenda giusta, quella che ci accompagnerà per tante estati a venire? Vediamolo subito.

 

Perché si acquista una tenda da sole?

Il primo criterio per scegliere la tenda giusta è sapere il perché la si sta acquistando. Che uso ci aspettiamo di farne? Le opzioni sono tante:

  • Riparare una stanza o un balcone dal sole
  • Assicurare privacy a una zona della casa
  • Realizzare un ambiente esterno per l’estate
  • Abbassare i consumi legati all’uso di condizionatori e ventilatori

 

In base a quella che è la nostra esigenza principale, potremo cominciare ad orientarci verso il modello da scegliere.

 

 

Dove si metterà la tenda?

tende solari

Anche il posto in cui decideremo di mettere la tenda è un fattore importante, che influenza non poco la scelta. Le alternative possono essere:

  • Balconi
  • Terrazzi e lastrici solari
  • Giardino
  • Vetrate e finestre

 

Vediamo ora come scegliere materiali e componenti.

 

 

Componenti e materiali

materiale tende da sole

Tessuto

Il tessuto è il primo elemento da considerare, visto che è la parte più visibile della tenda. Per valutare quale sia il tessuto più adatto, bisogna tenere conto di:

  • Protezione dai raggi UV
    Questa capacità è data dalla composizione delle fibre (più la trama è fitta, maggiore sarà la protezione) e dal colore (i colori scuri proteggono di più).
  • Impermeabilità
    In base all’utilizzo che vogliamo fare della tenda, dobbiamo assolutamente valutare il suo grado di impermeabilità.  Ricordiamoci però sempre che le tende da sole nascono con l’obiettivo di schermare dai raggi solari.
  • Aspetto
    Chiaramente, la tende deve essere in armonia con l’aspetto dell’edificio e valorizzarlo. Il design e il colore sono quindi 2 elementi fondamentali, in questo caso.

 

Struttura con cassonetto

La struttura è l’insieme delle guide, delle cerniere, dei bracci e dei supporti, tramite il quale il telo viene sorretto e steso. Siccome da esso dipende la corretta movimentazione della tenda, deve essere scelto di un materiale resistente alle intemperie e alla corrosione, come la lega primaria di alluminio dei modelli Arquati.

Stesso discorso vale per il cassonetto, che è la parte destinata ad accogliere e proteggere la tenda quando è avvolta.

Il telaio è molto importante anche per quanto riguarda l’inclinazione della tenda e, di conseguenza, la capacità schermante.

 

 

Tipologie di tende da sole

Passiamo ora alle tipologie di tende, per capire quale modello risponde alle varie esigenze.

 

Tende da sole a bracci

tende da sole a bracci

È la versione più diffusa e permette di distendere il telo attraverso l’estensione di 2 o più bracci. Può essere fissata al muro oppure al soffitto ed è perfetta per proteggere balconi, terrazze, porzioni di cortile, vetrate e ingressi.

 

Tende da sole a caduta

tende da sole a caduta

Si tratta di un modello dal design minimale che scende verticalmente in modo perpendicolare al terreno. Ideale per le finestre, porte finestre, vetrate o balconi e per assicurare il fresco e la privacy all’interno delle stanze.

 

Tende da sole a cappottina

cappottine da sole

Perfette per gli amanti del design estroso, hanno una forma bombata e un telo curvato ad arco cucito sul telaio. Sono ideali per bacloni, finestre o porte.

 

 

Parliamo di prestazioni

Ora che conosciamo scopi, componenti e materiali, è ora di concentrarci sulle prestazioni delle tende da sole.

Capacità schermante

Questa è ovviamente una priorità alla quale guardare: la capacità di una tenda di difendere la casa dal calore.

Per sapere quanto una tenda è in grado di filtrare l’energia solare che arriva al nostro vetro, basta controllare il valore gtot, il quale determina la classe di schermatura: più il valore gtot è basso, meno energia solare incidente arriverà all’interno.

 

Apertura

Una tenda da sole è pensata per non farci sudare, sia quando ci siamo sotto, ma anche quando l’apriamo. Per un comfort totale, la cosa migliore che possiamo fare è acquistare un modello motorizzato e automatizzato: la comodità è infinitamente maggiore. Una tenda motorizzata può essere associata a sensori per il vento o per la pioggia, facendola rientrare automaticamente quando questi fenomeni atmosferici si verificano: si tratta di sistemi di sicurezza che preservano la tenda…e vi preservano da brutte sorprese.

 

Dimensioni

Le dimensioni della tenda sono un elemento importante, visto che ogni ambiente ha delle necessità e delle specifiche diverse. Acquistare modelli con dimensioni standard può essere un rischio (la tenda potrebbe essere troppo corta e lasciare scoperte alcune zone, oppure essere troppo ingombrante). Questa evenienza non va neanche considerata!

La soluzione ideale è realizzare sempre un progetto su misura, che tenga conto dello spazio da coprire, dell’esposizione della casa, del tessuto e della forma della tenda.

 

Sicurezza

La sicurezza è importante, soprattutto quando si parla di relax. Infatti, dal marzo 2006, la normativa EN UNI 13561 prevede che tutte le tende siano provviste di:

  • Marchiatura CE;
  • Norma di riferimento;
  • Nome e indirizzo del fabbricante;
  • Dichiarazione di conformità;
  • Manuale di istruzioni, uso e manutenzione.

 

Questi elementi sono indispensabili, ma da cosa si valuta l’effettiva sicurezza di una tenda? Dalla qualità dei materiali e dalla categoria con cui viene classificata: dopo essere sottoposta a specifici test di resistenza al vento, la tenda riceve una valutazione da 0 a 3, dove il valore più alto indica la massima capacità di resistenza.

 

 

Ultima, ma non ultima, la questione permessi

Chi abita in condominio e vuole installare una tenda da sole in balcone o su un altro spazio deve consultare e adeguarsi ai regolamenti condominiali.

Di solito, il regolamento vieta di utilizzare colori e tipologie diverse da quelli già usati in condominio, a meno che non si chieda e si ottenga, tramite voto, il consenso della maggioranza dei condomini.

 

Adesso che sai tutto quello che c’è da sapere su come scegliere la tenda migliore per il comfort della tua casa, rivolgiti ad Arquati e trova la soluzione ideale!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


ultime potrebbe interessarti anche