F.A.Q.

F.A.Q. e Assistenza

Arquati risponde alle tue esigenze e ti offre un'assistenza gratuita offrendoti le risposte alle domande più frequenti.

Informazioni azienda e prodotti

Arquati è un brand italiano senza eguali al mondo. La nostra mission è da sempre quella di offrire un prodotto all’avanguardia per soddisfare i nostri clienti sotto ogni punto di vista: progettualità, artigianalità, solidità nel tempo, esigenza funzionale ed estetica.
Arquati, da oltre 60 anni offre soluzioni su misura e adatte ad ogni esigenza per vivere sempre al meglio i tuoi spazi esterni. Siamo leader nella produzione e commercializzazione di:

  • Tende da sole
  • Pergole e pergole bioclimatiche
  • Chiusure verticali
  • Vetrate e vetrotenda®
  • Ombrelloni

In più di 60 anni di storia l’azienda ha trasformato una tradizione artigianale in un simbolo di innovazione, con uno stile sempre attuale, firmando sempre i suoi prodotti.

I prodotti Arquati – pergole, tende da sole, vetrate e vetrotenda® – abbinati all’esclusività dei tessuti offrono un’idea di spazio da abitare totalmente personalizzabile, tecnologicamente all’avanguardia e con la garanzia del più eccellente Made in Italy. Tutti i prodotti sono realizzati nello stabilimento di Sala Baganza (PR).

  • Il marchio è sempre alla ricerca delle soluzioni più all’avanguardia per offrire prodotti
    tecnologicamente avanzati e affrontare le sfide del mercato al meglio.
  • Il personale specializzato Arquati realizza i prodotti a mano e su misura.
  • La filiera produttiva è sottoposta a rigidi controlli per rispettare standard di alta qualità.
  • Tutte le tende Arquati sono dotate di marcatura CE in base alla normativa EN 13561.
  • I teli, realizzati con tessuti tecnici di alta qualità, sono frutto di un’attenta lavorazione artigianale completamente eseguita a mano da personale specializzato: ciascun prodotto diventa unico e personalizzato, realizzato su misura seguendo le esigenze del singolo cliente.
  • Le protezioni solari offerte riducono l’impatto dei raggi solari contribuendo al risparmio energetico, proteggono dagli eventi atmosferici come pioggia e vento e garantiscono privacy agli spazi domestici interni ed esterni.
  • Le tende da sole e le pergole Arquati sono automatizzate con motorizzazioni all’avanguardia. Grazie alla tecnologia radio esse sono azionabili con un semplice telecomando.
  • Possibilità di dotazione di sensori climatici che chiudono e aprono automaticamente la tenda al verificarsi di particolari eventi, unendo comfort, comodità e sicurezza d’uso.
  • Possibilità di interfaccia con l’impianto di domotica di casa o di comando attraverso smartphone.
  • Il marchio è sempre alla ricerca di soluzioni all’avanguardia per offrire prodotti tecnologicamente avanzati rispetto ai concorrenti
  • I prodotti sono certificati CE
  • Le strutture sono in alluminio per offrire il massimo della solidità e manutenzione ridotta al minimo
  • Le motorizzazioni sono all’avanguardia
  • Il design è evoluto
  • Sono presenti i manuali d’uso e di manutenzione dei prodotti
  • Sono inclusi il servizio di assistenza e quello di garanzia, il tutto per soddisfare il consumatore

Arquati opera in tutta Italia, grazie alla fitta rete di consulenti e tecnici che valutano e studiano gratuitamente e direttamente a casa del cliente la soluzione più adatta alle sue esigenze. Trovate tutte le informazioni sul sito internet www.arquati.it. E’ possibile visionare i nostri prodotti anche presso il nostro showroom prenotando una visita. Basterà contattarci allo 05218322 o scriverci a servizio.clienti@arquati.it.

Tutte le tende Arquati dispongono di marcatura CE a garanzia del rispetto dei requisiti previsti dallo Standard UNI EN-13561 e, se motorizzate, dei requisiti della Direttiva Macchine. I dati della marcatura e il numero di serie sono riportati sulla targhetta argentata apposta sul prodotto e nel Manuale di Uso e Manutenzione del prodotto.

Il sole è una fonte di energia e luce preziosissima da sfruttare per il riscaldamento degli ambienti e la loro illuminazione. Gestire in maniera ottimale l’afflusso di energia solare è fondamentale per il comfort termico interno e il risparmio energetico. Il compito dei sistemi di schermatura solare è proprio quello di regolare la luce e il calore forniti dal sole, evitando nei periodi estivi il surriscaldamento degli edifici.
I prodotti Arquati:

  • Garantiscono la giusta ombreggiatura per il miglior comfort termico e visivo delle persone;
  • Proteggono gli infissi;
  • Offrono il grande vantaggio di rendere sfruttabili e godibili gli spazi all’aperto.
  • Le pergole bioclimatiche regalano uno spazio aggiuntivo da vivere tutto l’anno.

Certo, le tende da sole permettono di evitare il surriscaldamento dell’ambiente interno, consentendo un risparmio energetico nei mesi estivi, in quanto si possono opportunamente regolare gli impianti di raffreddamento con conseguente risparmio in bolletta energetica.
Le schermature solari non sono tutte uguali. E’ definito un parametro, il Gtot, che tiene conto della trasmissione energetica della radiazione solare attraverso il sistema vetro+schermo. Minore è il Gtot, migliore è la prestazione energetica del sistema. Ai fini dell’ottenimento delle detrazioni fiscali il Gtot deve avere obbligatoriamente un valor uguale o inferiore a 0,35.

Arquati ha la possibilità di fornire tessuti acrilici o resinati o soluzioni in PVC o cristal con caratteristiche di idrorepellenza che offrono buona protezione agli agenti atmosferici, oltre che a muffe, macchie, oli, strappi. Esistono specifici modelli di tende, come ad esempio quelle a caduta, che risultano più adatte a resistere alle intemperie.
Le tende da sole Arquati, come dice la parola stessa, sono progettate e realizzate per riparare dal sole e non dalla pioggia. Esse devono essere sempre ritirate in caso di pioggia, neve e condizioni meteo avverse. Esistono particolari sensori che consentono di chiudere automaticamente la tende in caso di pioggia e riaprirla quando essa cessa.
E’ fondamentale che il cliente espliciti dettagliatamente le proprie esigenze ai consulenti
Arquati, in modo da individuare la soluzione che meglio soddisfi le sue aspettative.

I tessuti per tendaggi da sole utilizzati da Arquati posseggono caratteristiche di alta qualità e sono conformi ai requisiti dello Standard di riferimento UN EN-410 per:

  • Capacità di protezione dal calore.
  • Protezione dai raggi UV, con fattore di protezione fino a 50+
  • Protezione della vista dal sole

Le alte performace dei tessuti, garanzia di comfort termico e visivo, incontrano lo stile e il design tutto italiano, rendendo i prodotti Arquati fiore all’occhiello del Made in Italy.

Certo, le tende da sole Arquati sono personalizzabili con loghi, scritte e soggetti grafici scelti dal cliente, anche su grandi formati.

Su tutti i prodotti Arquati è presente il marchio CE, indicante la rispondenza del prodotto ai principi di qualità e sicurezza previsti dalle normative di riferimento applicabili. Oltre al marchio CE è riportato il numero di serie del prodotto, l’anno di produzione e il modello.
Il logo Arquati, apposto sui tappi del frontale e del cassonetto e sull’etichetta cucita sui teli, è garanzia di autenticità e qualità.
Ciascun prodotto è corredato da apposito manuale riportante le indicazioni per il corretto e sicuro utilizzo e manutenzione del prodotto.

I tessuti utilizzati per i prodotti Arquati, di alta qualità tecnica e pregio estetico, sono realizzati artigianalmente in Italia. E’ possibile realizzare qualsiasi dimensione. Ove non disponibile il formato in grande altezza, i teli possono essere:

  • Cuciti (Arquati utilizza il filo Tenara® che offre il massimo della qualità disponibile sul mercato per resistenza e una durata eccezionale).
  • Saldati con tecnica Testa-Testa. Questa moderna tecnica di confezionamento permette di ottenere ottime rese estetiche e eccellente qualità.

Arquati dispone di tessuti di grande qualità, opportunamente trattati per resistere alle macchie e allo sporco. Il trattamento al teflon, ad esempio, li rende resistenti sia all’acqua che all’olio.
I tessuti che utilizziamo per le tende da sole in acrilico, PET o poliestere sono idrorepellenti, cioè le gocce d’acqua scivolano via dal tessuto fino a una certa pressione idrostatica. Questo significa che, anche se offrono una buona resistenza alla pioggia, essi si bagnano in caso di pioggia fitta. Disponiamo anche di tessuti impermeabili, come ad esempio quelli a base PVC, che garantiscono maggiore resistenza all’acqua e che, quindi, risultano più adatti a situazioni maggiormente esposte alle intemperie.

  • Sensori di pioggia
  • Sensori di sole

SENSORI DI VENTO
Servono a chiudere automaticamente la tenda in presenza di vento con raffiche che superano una certa soglia preimpostata. Sono particolarmente consigliati per determinate tipologie di prodotti (es. tende a bracci o tende con teli di grosse dimensioni) o per installazioni in aree geografiche particolarmente esposte al fine di preservare l’integrità della struttura e del telo e la sicurezza di cose e persone in caso di vento forte.
Il più comune tipo di sensore di vento è l’anemometro. Il suo funzionamento è basato sull’utilizzo di una ventolina che rileva la velocità del vento e aziona, quando necessario, il meccanismo di chiusura.
Un altro tipo di sensore vento è l’oscillometro. Si tratta di un dispositivo che, tramite un sensore di vibrazione, rileva le oscillazioni della tenda e, quando queste superano una determinata soglia, azionano il meccanismo di chiusura.

SENSORI DI PIOGGIA
Il sensore di pioggia, noto anche come pluviometro, chiude automaticamente la tenda quando l’umidità supera una certa soglia.
Grazie al pluviometro possiamo lasciare le tende aperte anche quando siamo fuori casa ed essere sicuri di non trovare brutte sorprese al rientro in caso di intensi fenomeni atmosferici. Il sensore di pioggia è utile su tutte le tende, in quanto qualsiasi tipologia di tenda da sole andrebbe chiuse in caso di pioggia per evitare danni o inestetismi al telo e alle strutture meccanico, ma è particolarmente indicato nel caso di tende che non siano specificatamente progettate come idrorepellenti o antipioggia.

SENSORE DI SOLE
Aggiungendo un sensore di luce è possibile far aprire la tenda in modo automatico se il sole raggiunge una certa intensità, garantendo sempre il massimo comfort termico e visivo.
Esistono anche sensori climatici combinati che uniscono in un unico dispositivo diverse funzionalità. Il consulente Arquati sarà sempre disponibile a consigliarvi e preparato ad aiutarvi per individuare la migliore soluzione alla vostra esigenza.

Una corretta e costante manutenzione permette di conservare nel tempo l’alta qualità dei nostri prodotti e contribuisce anche a contenere piccoli inestetismi e irregolarità che si potrebbero manifestare nel tempo (sfilacciamento, effetto ragnatela, passaggio di acqua, ondulazioni, pieghe di compressione e di avvolgimento). Questi inestetismi dipendono da caratteristiche intrinseche delle fibre di qualsiasi telo da sole e non sono considerabili come difetti, né compromettono le caratteristiche e le funzionalità del prodotto.
Pochi e semplici accorgimenti permetteranno di sfruttare al meglio il comfort e e il piacere offerto dai nostri prodotti.

  • Evitare l’accumulo di acqua al centro della tenda, tenendo sempre in tensione il tessuto e con adeguata pendenza.
  • Il telo deve essere sempre asciutto, se viene avvolto bagnato o umido esso è più facilmente attaccabile dalle muffe e può ampliarsi il fenomeno delle ondulazioni nei pressi delle cuciture.
  • Nel caso il telo sia bagnato e sia necessario riavvolgere la tenda, ad esempio in caso di pioggia o temporale, non appena possibile, svolgere nuovamente il telo per farlo asciugare.
  • Prima di chiudere la tenda per il periodo invernale o per lungo tempo, assicurarsi sempre che il telo sia perfettamente asciutto

Particolare attenzione va prestata al tessuto Cristal. Esso è un film trasparente a base di resina di PVC idrorepellente, per sua natura soggetto ad alterazioni (allungamento o restringimento) a causa del caldo, del freddo o di eccessiva trazione.
Per evitare antiestetiche deformazioni, ondulazioni, bolle, ingiallimento del telo, fuoriuscita dalle guide zip, il Cristal non deve essere esposto a fonti di calore intense e ravvicinate (funghi, riscaldatori, ecc.).

Si raccomanda di movimentare con una certa frequenza le tende incassonate durante il periodo estivo, quando l’esposizione diretta ai raggi solari causa un aumento della temperatura all’interno del carter per evitare che il telo arrotolato per lungo tempo si incolli e possa causare il blocco nell’apertura.

Si precisa che le tende da sole, anche se confezionate con tessuti impermeabili o PVC, sono state strutturate e progettate come protezione solare. Ogni uso diverso è infatti da considerarsi improprio, erroneo e potenzialmente pericoloso per l’integrità della struttura e per la sicurezza di persone o cose.
Si raccomanda di non manomettere o cercare di riparare il prodotto da soli: le operazioni di installazione, riparazione e manutenzione straordinaria devono essere effettuate da personale tecnico qualificato. Un uso improprio del prodotto o la manomissione dello stesso compromette la validità della garanzia.

E’ assolutamente normale e non è affatto sinonimo di scarsa qualità o errore progettuale. La condensa si forma quando l’aria calda e umida presente all’interno della pergola si trova a contatto con la superficie fredda del telo. Una buona aerazione aiuta a ridurre il fenomeno.

Le pergole Arquati sono progettate e realizzate in modo da evitare le infiltrazioni d’acqua. Tuttavia, per la tipologia stessa di prodotto e considerando l’intensità dei fenomeni atmosferici che si presentano ultimamente, esse non possono essere considerate a tenuta ermetica. Arquati Srl consiglia sempre ai clienti che desiderano arredare l’area al di sotto delle pergole, di scegliere arredamenti outdoor.
Arquati, inoltre, ha messo a punto diverse soluzioni e prodotti particolarmente indicati per le installazioni più esposte alla pioggia. I nostri tecnici e consulenti sono a disposizione dei clienti per individuare la soluzione che meglio si presta ai casi specifici.

Per le tende da sole è possibile in fase di posa spostare il posizionamento del motore da un lato all’altro, a seconda della configurazione del sito. Ciò non è possibile farlo per le pergole: il posizionamento del motore è un parametro che viene valutato in fase di progetto e non può essere modificato in seguito.

Le tende da sole e le pergole Arquati, grazie ai sistemi di motorizzazione di cui possono essere provvisti, si prestano ad essere integrati nei principali impianti di domotica pre-esistenti, offrendo all’utente comodità e sicurezza e una piacevole esperienza d’uso.
Arquati può fornire, in questi casi, specifici moduli elettronici che fungono da interfaccia tra i sistemi di motorizzazione del prodotto e l’impianto di domotica esistente.
La verifica di compatibilità con il proprio impianto di domotica e il successivo collegamento è a carico del cliente e deve essere effettuato da un tecnico specializzato da lui individuato. In nessun caso e per nessun motivo gli installatori Arquati potranno intervenire su parti elettriche e elettroniche.

Normative, pratiche edilizie e detrazioni fiscali

L’installazione, riparazione, sostituzione e rinnovamento di tende da sole e pergole rientrano nelle attività di edilizia libera, come previsto dal Decreto Infrastrutture-Semplificazione, entrato in vigore dal giorno 22 aprile 2018, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n° 81 del 7 aprile 2018. In linea di massima, quindi, non è necessaria alcuna autorizzazione per installare una tenda da sole o una pergola nel proprio terrazzo, giardino o spazio all’aperto.
Poiché esistono diverse leggi regionali o regolamenti comunali, che variano da comune a comune, Arquati Srl consiglia sempre di verificare presso lo Sportello Unico Edilizia del proprio comune la presenza di eventuali vincoli paesaggistici o requisiti autorizzativi (CILA, SCIA) o specifici divieti, limiti, obbligo di attenersi a specifiche dimensioni, materiali, colori.
Per installazioni in contesti condominiali, a volte, è necessario il nulla osta preventivo da parte dell’assemblea condominiale. Anche in questo caso Arquati Srl suggerisce sempre di sottoporre la questione in assemblea condominiale per evitare problemi e fastidi ed ottenere esplicita autorizzazione all’installazione.

La disciplina comunale e l’iter autorizzativo in materia di installazione di tende da sole e pergole può variare da comune a comune e i singoli condomini possono adottare specifici regolamenti. E’ sempre responsabilità del cliente verificare preventivamente la necessità di ottenere gli eventuali permessi comunali e/o condominiali.
Si raccomanda inoltre di rispettare le eventuali indicazioni date dal proprio condominio per colori e forme.

In linea di principio la distanza di legge fa riferimento all’articolo 873 de Codice Civile e prevede una distanza non inferiore ai 3 metri dagli edifici mentre se la sua proprietà non confina con dei fabbricati la pergola si può posizionare anche ad una distanza inferiore (1,5 mt dal confine).
In ambito condominiale, come previsto dalle norme in materia di distanza dalle costruzioni e diritto di veduta (art. 907 c.c.), l’installazione di una pergotenda deve rispettare le distanze in verticale e in appiombo previste dalle disposizioni di cui all’art. 907 c.c., per consentire le vedute dirette, oblique, e in appiombo e quindi deve tenersi a distanza di tre metri sotto la soglia dell’appartamento sovrastante.
Tale distanza può essere modificata e precisata dai singoli comuni in base a regolamenti precisi, per questo è sempre necessario informarsi presso il proprio Comune o, meglio, rivolgersi a un tecnico abilitato.

Alla luce dello scenario attuale, gli elementi non strutturali che influenzano l’efficienza energetica, come le nostre tende da sole e pergole, rientrano a far parte delle detrazioni al 110% solo se associati ad altri interventi previsti da decreto :

• Isolamento termico,
• Installazione impianti fotovoltaici,
• Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernali nelle parti comuni,
• Azioni quindi necessarie a raggiungere due classi superiori al conseguimento della classe energetica

La legge finanziaria consente di detrarre il 50%* delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi di schermatura solare (tende da sole, pergole e vetrotende), secondo i requisiti di legge.
L’importo oggetto di detrazione fiscale, se presentato in sede di detrazione fiscale, viene rimborsato in forma diretta al contribuente in 10 rate annuali.
Esiste però una seconda opportunità, offerta da Arquati ai suoi clienti, definita cessione del credito. Tramite questa modalità, il cliente cede ad Arquati il suo credito fiscale che, una volta acquisito, lo sconta immediatamente in fattura al cliente. Sarà onere dell’azienda, e non più del cliente, “recuperare” tale credito nell’arco dei 10 anni.
(*in funzione dei massimali sul valore indicati dalla Legge)

Per richiedere questo beneficio è sufficiente farne esplicita richiesta al consulente specializzato Arquati e compilare la relativa modulistica. Dopo aver accordato gli sconti commerciali previsti dalle promozioni del momento, il consulente calcolerà l’importo detraibile e lo sconterà direttamente in fattura, abbattendo ulteriormente il costo del prodotto.

Lo sconto in fattura NON si sostituisce alla compilazione della pratica ENEA che deve essere predisposta entro 90gg dall’installazione, accedendo al portale online ENEA (https://detrazionifiscali.enea.it/). La pratica ENEA è funzionale alla conclusione della pratica per l’ottenimento della detrazione fiscale che genera lo sconto in fattura.
Anche in questo caso Arquati supporta i propri clienti nella compilazione della pratica ENEA senza oneri aggiuntivi.

Esistono diversi tipi di documentazione che vanno conservati per non incorrere in sanzioni a seguito di eventuali verifiche da parte dell’agenzia delle Entrate.
Documenti Di tipo “Tecnico”:
• certificazione del fornitore/produttore/assemblatore che attesti il rispetto dei requisiti tecnici richiesti per richiedere la detrazione fiscale;
• stampa originale della “scheda descrittiva dell’intervento”, riportante il codice CPID assegnato dal sito ENEA, firmata dal soggetto beneficiario;
• schede tecniche dei componenti e marcatura CE con relative dichiarazioni di prestazione (DoP).

Documenti di tipo “Amministrativo”:
• delibera assembleare di approvazione di esecuzione dei lavori nel caso di interventi sulle parti comuni condominiali;
• fatture relative alle spese sostenute
• ricevute dei bonifici recanti la causale del versamento, con indicazione degli estremi della norma agevolativa, il codice fiscale del beneficiario della detrazione, il numero e la data
• della fattura e il numero di partita IVA o il codice fiscale del soggetto destinatario del singolo bonifico;
• stampa della e-mail inviata dall’ENEA contenente il codice CPID che costituisce garanzia che la scheda descrittiva dell’intervento è stata trasmessa.

In caso di finanziamento oltre ai documenti sopra elencati dovra’ presentare la copia contabile del bonifico rilasciato dalla finanziaria che potra’ richiedere al numero 800929277.

Sì, è possibile richiedere la detrazione fiscale.

Ai fini dell’ottenimento delle detrazioni fiscali il fattore di schermatura solare Gtot del sistema deve avere obbligatoriamente un valor uguale o inferiore a 0,35. Il CRISTAL FUME’ rientra in questa categoria.

Bonifico parlante per detrazione fiscale o sconto in fattura

Il bonifico parlante è l’unico metodo di pagamento valido per accedere alle detrazioni e bonus fiscali. I pagamenti effettuati tramite contanti, assegni, bancomat o carte di credito, bonifico ordinario o bonifico istantaneo non vengono di fatto accettati per le agevolazioni.

Il bonifico parlante si può effettuare recandosi presso il proprio istituto bancario oppure tramite internet usando l’home banking.
Le operazioni di home banking possono essere effettuate con l’ausilio di un pc (collegandosi al sito della propria banca) o di uno smartphone (mediante specifica app fornita dalla propria banca).

Accertati sempre di selezionare il bonifico parlante tra gli strumenti di pagamento disponibili sulla schermata della tua banca (scegliere bonifico per “agevolazioni fiscali” e NON bonifico ordinario o instantaneo).
Quando predisponi un bonifico parlante con la modalità home banking ma ti accorgi di aver inserito dei dati inesatti puoi sempre revocare l’operazione, in generale entro 2 ore dall’esecuzione, in alcuni casi il termine concesso dalla

A prescindere che tu decida di effettuare il bonifico parlante tramite home banking o direttamente in filiale accertati di aver raccolto tutti i dati utili per la compilazione e di essere in possesso di tutte le seguenti informazioni: Ordinante del bonifico
Il titolare del conto corrente da cui si esegue il bonifico (generalmente è la stessa persona che ha eseguito l’acquisto e a cui è intestata
la fattura).

Beneficiario del bonifico
Arquati S.R.L.
Corso Vittorio Emanuele II, 15 – 20122 Milano
C.F. e P. IVA 02541710345
IBAN: IT65E0100512700000000007004 BANCA NAZIONALE DEL LAVORO

Tipologia del bonifico
È necessario selezionare la voce Intervento di Risparmio Energetico ai sensi dell’art. 1, co.344-347, L.27/12/2006, N. 296e succ. modifiche oppure Riqualificazione Energetica o Risparmio Energetico, a seconda della piattaforma che si utilizza per effettuare l’operazione.
NON selezionare bonifico ordinario, SEPA o istantaneo.

Causale del bonifico
Indicare il numero e la data della fattura (es. fattura nr 320 del 07/04/2021).
Indicare la legge di riferimento (Intervento di Risparmio Energetico
ai sensi dell’art. 1, co.344-347, L.27/12/2006, N. 296e succ. modifiche) se non indicata precedentemente in apposito campo.

Fruitore della detrazione (o beneficiario della detrazione)
Riportare nome, cognome e codice fiscale del\i fruitore\i della detrazione come indicato nella fattura Arquati (alcune banche prevedono solo l’inserimento del codice fiscale del\i fruitore\i della detrazione).

L’opzione per il bonifico parlante NON è sempre disponibile sulle app bancarie degli smartphone, in tal caso potrai eseguire l’operazione dal tuo pc, direttamente dal sito della tua banca.

Impianto elettrico

La tenda da sole o la pergotenda, quando equipaggiata di sensoristica, motori e automatismi deve essere collegata all’impianto elettrico esistente. La normativa vigente prevede che qualsiasi modifica all’impianto elettrico di una abitazione sia obbligatoriamente affidata dal proprietario dell’immobile ad un’impresa abilitata ai sensi del DM 37/08, registrata alla Camera di Commercio e dotata di tutti i requisiti previsti per realizzare quello specifico intervento. Gli installatori di Arquati Srl non sono abilitati ad intervenire sulle parti elettriche.

Una ditta che esegue impianti elettrici deve essere abilitata ai sensi del DM 37/08 e i suoi tecnici devono possedere i requisiti tecnico-professionali previsti per gli impiantisti. Arquati Srl non è abilitata in tal senso, non occupandosi di impianti elettrici. Spetta al proprietario di casa individuare il tecnico abilitato di sua fiducia a cui affidare la modifica dell’impianto elettrico della propria abitazione.

I prodotti Arquati sono dotati di marchio di conformità CE e vanno collegati all’impianto elettrico monofase 220V. I parametri elettrici di ciascun prodotto sono riportati sulla targhetta del prodotto e sul manuale d’uso.

L’allacciamento del prodotto all’impianto elettrico esistente deve essere effettuato a regola d’arte da un tecnico abilitato ed è a cura del cliente. Al termine dell’installazione e delle regolazioni verranno eseguite le prove di manovra con collegamenti elettrici provvisori predisposti al solo fine di verificare il corretto funzionamento del/i prodotto/i.

F.A.Q.

F.A.Q. e Assistenza